domenica 27 marzo 2011

8^ Marcia nel Parco Nazionale delle 5 Terre


Nonostante il tempo non proprio bellissimo sono stati ben oltre mille i partecipanti all'ottava marcia nel Parco Nazionale delle 5 Terre che si è svolta oggi con un cielo nuvoloso che ha "regalato" anche un po' di pioggia, a tratti molto sottile e per un breve periodo anche più intensa.
Come dicevo, nonostante il tempo inclemente, la marcia si conferma un successo grazie all'ottima organizzazione della PGS Marce della Spezia e al bellissimo percorso tutto all'interno del Parco Nazionale delle 5 Terre.
A causa dei noti problemi che sta vivendo il Parco (a seguito degli scandali giudiziari che che sono tristemente assurti agli onori della cronaca non solo locale) l'organizzazione della marcia è stata curata solo dalla PGS Marce della Spezia che ha saputo fare e fare bene.
La marcia, non competitiva, è valida per il Palio del Marciatore La Spezia e Lunigiana, FIASP e Straviareggio.
Quattro i percorsi da 5, 8, 18 e 25 chilometri. Io, di ritorno dalle fatiche della maratona di Roma, mi sono limitato a fare il percorso da 18 chilometri, corso con calma, in compagnia di amici.
Tutti i percorsi partivano dalla palestra delle scuole medie di Riomaggiore e dopo aver transitato per la famosissima "via dell'amore" si inerpicava per i sentieri (con salite e gradoni in grado di indurre a camminare anche trailer molto allenati) fino a raggiungere il borgo di Volastra (eccetto che per il percorso da 5 chilometri). I due percorsi più lunghi arrivavano fino al santuario della Madonna di Montenero ridiscendendo poi, come i due percorsi più brevi, a Riomaggiore dove i marciatori hanno potuto rifocillarsi con il ristoro finale e ricevere il pacco gara consistente in una maglietta.
Moltissimi i partecipanti che sono venuti da fuori regione con molti gruppi arrivati con bus turistici e che hanno organizzato una gita di una giornata in questi luoghi meravigliosi.

(foto di Funky64)

Nessun commento:

Posta un commento