sabato 28 maggio 2011

Golden Gala 2011


Si è svolto lo scorso 26 maggio allo stadio olimpico di Roma il Compeed Golden Gala; l'evento è stato trasmesso anche in prima serata dalla RAI e ha visto la partecipazione di un pubblico numerosissimo: quasi 50.000 spettatori.
Lo so, sono numeri che vengono superati in molte partite di calcio ma, per una volta, è bello vedere tutto questo interesse per l'atletica.
Tutti aspettavano la prova di Bolt che non ha deluso anche se... forse, come ha detto qualcuno, non è stato Bolt a vincere ma Powell a perdere. Sicuramente Bolt è ad inizio stagione ed ha dichiarato: "Ero abbastanza nervoso e mi sono fatto prendere un po' dalla tensione in gara. La partenza non è stata il massimo. Era la mia prima uscita dopo tanto tempo e potevo fare meglio, ma in fondo ero qui per togliermi la ruggine di dosso e mi interessava chiudere senza problemi fisici".
Nel video potete vedere anche l'intervista raccolta a caldo al termine della gara.
Ottima anche la prestazione del francese Lemaitre che, con 10 secondi netti, promette molto bene; speriamo che possa migliorare ancora.
Bella la vittoria sui 200 metri del nostro Andrew Howe che ha portato il tricolore sul gradino più alto del podio.
A me personalmente, la gara che mi ha interessato maggiormente è stata quella dei 5.000 metri (che strano, vero?); questo il resoconto sul sito ufficiale dell'evento:

5000 metri (uomini) - ancora un primato del mondo 2011 al Compeed Golden Gala, in una gara in cui era facilmente pronosticabile un grande risultato, vista la qualità dei competitors. La volata vincente, dopo ritmi decisamente alti con la chiave di volta dopo il terzo chilometro, è ancora di Imane Merga, al secondo successo consecutivo allo Stadio olimpico dopo quello dell'anno scorso, che ha chiuso in 12'54"21. Secondo, a due secondi dal primato mondiale junior, il kenyano Isaiah Kiplangat Koech, un ragazzo che ha strabiliato nella stagione indoor. Terzo l'altro kenyano Vincent Chepkok in 12'55"29. In totale sei atleti sotto i tredici minuti, per la miglior gara della stagione, in linea con la tradizione dell'Olimpico, che vuole i 5000 maschili terreno di conquista per chi ha fame di grandi tempi.

Dalla classifica possiamo vedere che, oltre ai sei atleti scesi sotto i 13 minuti, altri due sono arrivati a pochissimi centesimi da questo tempo (uno a soli 2 centesimi e l'altro a 15). L'unico rammarico è stato vedere un solo continente rappresentato in questa gara (l'Africa, ovviamente); spero che presto possa esserci qualche atleta di un altro continente capace di misurarsi con questi campioni; se fosse europeo o addirittura italiano, sarebbe il massimo.

sabato 21 maggio 2011

1° trofeo AVIS - Aulla - 21 maggio 2011


Prima edizione di questa gara del calendario Corrilunigiana 2011 e prima esperienza per me in una gara in "notturna" (anche se con le lunghe giornate di questo periodo pressoché tutta la gara si è svolta con luce naturale).
La partenza è stata dopo le ore 20,00 (dopo che erano state disputate le gare dei bambini e dei ragazzi come di prassi nel circuito Corrilunigiana) da piazza Gramsci ad Aulla.
Il percorso era di circa 10 chilometri su un circuito cittadino che si snodava all'interno delle vie della città (per l'occasione chiuse al traffico) da ripetere cinque volte.
L'iscrizione alla gara costava 6,00 euro (per gli adulti) e comprendeva anche il pacco gara (una maglietta in cotone con le scritte della manifestazione ed i vari sponsor).
Come di consueto, al temine della gara era previsto il buffet per i partecipanti in una sala al coperto poco distante dall'arrivo.
Non eravamo in tantissimi partecipanti, forse perché era la prima edizione, forse perché si correva di sabato sera o ancora perché all'indomani si sarebbe corsa una gara importante: la 32.a Edizione della CORRIPRIMAVERA-Laviosa gara podistica tra le più tradizionali in Italia, che quest'anno sarà valida anche come CAMPIONATO NAZIONALE U.I.S.P. di corsa su strada.
Nonostante questo, è stata una bella gara e, come al solito, anche se sono rimasto nelle retrovie, mi sono divertito molto; tanto più che domani ho un impegno per tutta la giornata e non posso andare a correre.

lunedì 9 maggio 2011

20^ Marcia "Tra fiume, collina e mare"


Si è svolta ieri, con partenza dal borgo di Montemarcello la 20a marcia "Tra fiume, collina e mare" organizzata dall'ASD Avis Ameglia e valida come prova del calendario del Palio del Marciatore di La Spezia e Lunigiana.
Tre i percorsi proposti da 5, 16 e 21 chilometri.
Io, ovviamente, ho fatto quello da 21 insieme ad alcuni amici. Percorso bello ma molto impegnativo con continui saliscendi, discese e salite anche ripide su sentieri, una parte su strada asfaltata e un dislivello totale abbastanza importante (in un tratto il GPS ha cominciato a dare i numeri per colpa della fitta vegetazione ma ritengo che il dislivello totale non sia stato di molto inferiore agli 800 metri).
Il tracciato, partendo (come ho detto) da Montemarcello, saliva fino all'Orto Botanico del Parco Naturale Regionale di Montemarcello Magra, attraversava il borgo di Ameglia per scendere fino a Bocca di Magra e risalire infine a Montemarcello; una volta attraversati i vicoli del paese finalmente l'arrivo dove ci aspettava un ricco ristoro con anche il pasta party e il riconoscimento per tutti i partecipanti: un bel vaso di fiori (ottima idea anche per fare un pensierino alla mamma nel giorno della sua festa).
Lungo il percorso molti ristori ma soprattutto panorami mozzafiato sulla vallata del Magra, le Alpi Apuane e il litorale tirrenico che imponevano una sosta per ammirarli (e per non rischiare di inciampare lungo i sentieri distratti da tanta bellezza).
Sole splendido che invitava a concludere la giornata in spiaggia.

(foto di roberto_venturini)

martedì 3 maggio 2011

Maremontimare - 1° maggio 2011


Giornata ricca di marce e gare domenica scorsa nonché ricorrenza del 1° maggio.
In loc. Surrogati, ad Aulla(MS) si è svolta la 9a Ciamptada dei Surrogati, valida per il circuito Corrilunigiana; alle Grazie (Portovenere, SP) l'11a Marcia Doi Passi a Ria, non competitiva valida per il Palio Del Marciatore La Spezia e Lunigiana e al Cinquale di Montgnoso (MS) la 22a edizione della Maremontimare, Memorial Antonio Filppone, gara competitiva di 17 chilometri abbastanza impegnativa anche per la salita che porta fino alla fortezza Aghinolfi per tornare poi verso il mare con un dislivello di circa 250 metri.
Collegato alla gara, che prevede anche un percorso non competitivo di 7 chilometri, c'è un concorso per la torta più buona "Torta in corsa"; alla fine della manifestazione, come da tradizione ,tutte le torte partecipanti al concorso sono state offerte ai podisti.
Tutte le informazioni sulla Maremontimare potete trovarle sul sito ufficiale della manifestazione.

Come avrete capito e come dice il titolo di questo post, io ho partecipato a quest'ultima insieme ad un gruppo di amici della mia squadra.
Come ho accennato prima, il percorso è impegnativo ma è una corsa che merita di essere fatta. In questa corsa ci sono atleti molto veloci che, come nelle passate edizioni, hanno fatto dei tempi per me inimmaginabili; io, invece, sono rimasto nelle retrovie e ho faticato lo stesso!
Nonostante la fatica ed il percorso impegnativo anche qui mi sono divertito e mi sento di consigliarvi questa manifestazione.
Novità di quest'anno, che ha reso ancora più impegnativa la gara, è stato l'allungamento del percorso che è passato dai circa 17 chilometri delle precedenti edizioni (effettivi, circa 16,6 km.) ai circa 19 chilometri di questa (effettivi 18,6 km.); due chilometri in più che si sono fatti sentire anche grazie ad una salitella corta ma ripidissima al 15° chilometro.
Nonostante le previsioni un po' incerte il tempo è stato ottimo con un bel sole; per fortune che la parte del percorso in salita era quasi tutta all'ombra!
Ricche e numerose le premiazioni, ai singoli ed ai gruppi anche con premi a sorteggio. Altrettanto ricco il rinfresco finale con le torte partecipanti al concorso e molto altro ancora.

domenica 1 maggio 2011